Romanzi.it: la box a sorpresa per lettori coraggiosi

Romanzi.it: il gruppo di lavoro
I promotori del progetto (Credit: Romanzi.it)

Romanzi.it: ovvero, quando Natale arriva sei volte l’anno. È quello che devono aver pensato gli amanti della lettura che si sono imbattuti nel progetto promosso da un gruppo di professionisti veneti innamorati dei libri. L’idea è semplice: sfruttare il format delle scatole in abbonamento per portare nelle case dei lettori romanzi di qualità, anche se poco conosciuti.

Come nasce Romanzi.it

A raccontare il progetto sono Nicola Piccoli, Laura Presotto ed Enrico Drigo: insieme a Massimo Cuomo hanno sviluppato l’idea iniziale di Romanzi.it fino alla sua versione definitiva. Un lavoro durato dodici mesi, sostenuto da una campagna di crowdfunding di successo e dall’impegno di un gruppo con le idee chiare.

Nicola, professionista in ambito comunicazione e marketing, è il coordinatore del progetto: “Leggo molto, da quando ero bambino. Per un certo periodo ho messo da parte i romanzi e mi sono dedicato ai saggi, specie su argomenti legati al mio lavoro. Poi ho riscoperto la letteratura, in particolare i grandi romanzieri americani“.

Laura ed Enrico sono i titolari di uno studio di comunicazione: coinvolti nel progetto per una consulenza su come impostare il sito di Romanzi.it, si sono innamorati dell’iniziativa e ci sono entrati con tutte le gambe. Enrico, illustratore e graphic designer appassionato di fumetti, ha scoperto da poco il mondo dei romanzi. Laura, invece, organizza gruppi di lettura locali e parla così della nascita del progetto: “È stato un anno intenso ma entusiasmante”.

Massimo è un imprenditore e uno scrittore con quattro romanzi già pubblicati all’attivo. È proprio lui a proporre per la prima volta l’idea a Nicola. Con un obiettivo chiaro: sviluppare un’iniziativa che promuova i romanzi di qualità, dia valore al lavoro di librerie e piccole case editrici e sostenga il settore dell’editoria.

Da soli? No: coinvolgendo proprio le case editrici e le librerie, soprattutto le librerie indipendenti. Sono loro a cercare e selezionare le proposte meno conosciute: romanzi che meritano attenzione nascosti dietro le file dei titoli del momento, in un mercato editoriale vastissimo e in evoluzione sempre più rapida.

Romanzi.it diventa una bussola e una mappa del tesoro: le scatole a sorpresa che i promotori del progetto inviano ogni due mesi a chi aderisce al servizio contengono chicche letterarie e romanzi scelti con attenzione, tra proposte insolite e cura dei dettagli.

Come funziona il progetto

Siete mai stati nella vostra libreria di fiducia in una giornata in cui vi sentivate in vena di scoperte e un tantino temerari? Indugiando tra gli scaffali con il piacere sottile di chi scopre territori nuovi e la dimestichezza del vecchio esploratore (qualunque sia la vostra età anagrafica) un pensiero vi attraversa la mente: e se oggi qualcun altro scegliesse per voi?

Vi avvicinate al libraio: “Suggeriscimi qualcosa tu, stavolta“, chiedete. A me è capitato di farlo qualche mese fa: la mia libraia ha sorriso, poi ha replicato: “Aspettami qui“. Dopo qualche minuto è tornata con tre romanzi e uno sguardo da cospiratrice. Ne ho scelti due d’istinto e senza chiedere spiegazioni: inutile dire che non mi sono pentita, anche se non conoscevo autori e stile.

Ecco, Romanzi.it funziona proprio così: è un “Fidati di me” rivolto a tutti i lettori che non hanno paura di battere strade insolite, sotto la guida esperta di librai ed editori innamorati del loro lavoro. A chi si abbona al servizio, ogni due mesi viene spedito a casa un pacco che contiene:

  • Una scatola da collezione, dedicata all’editore italiano che ha pubblicato i libri inseriti nella box a sorpresa;
  • Due o tre romanzi, a seconda del tipo di abbonamento, scelti con cura dalle librerie che aderiscono al progetto;
  • Blurb!, il brand magazine di Romanzi.it, in un formato insolito, accattivante e rigorosamente cartaceo;
  • Una rivista letteraria italiana in edizione speciale: anche quelle che di solito escono solo in edizione digitale, nella scatola di Romanzi.it diventano riviste da sfogliare.
  • Un pass che permette di partecipare a due o tre gruppi di lettura online.

Il numero di libri inseriti nella scatola dipende dal tipo di abbonamento scelto: per i “lettori curiosi” sono previsti due romanzi e due pass per i gruppi di lettura, mentre per i “lettori coraggiosi” romanzi e pass diventano tre.

La formula è comunque molto flessibile: c’è la possibilità di acquistare anche una sola box, oppure di regalarla. Si può perfino decidere di sospendere l’abbonamento e poi riprendere dopo qualche tempo. Per chi proprio non resiste alla curiosità, oppure vuole semplicemente essere sicuro di non aver già letto il romanzo proposto, c’è la sbirciatina: giusto un’occhiata online ad un pezzetto di copertina prima di ordinare la scatola.

Il 10% del ricavato è destinato alle librerie coinvolte nell’iniziativa. Sono loro che orientano la scelta delle opere per ciascuna box, selezionandole con cura: vere e proprie chicche, che vengono votate da tutti i librai per decidere quali saranno spedite nei mesi successivi. “È un concorso letterario in miniatura, e noi siamo sempre molto curiosi di scoprire i vincitori”, spiega Laura.

Il piano editoriale è già stato definito per le prime sei uscite. La prima scatola, spedita a fine luglio 2021, è dedicata a Keller, una casa editrice trentina che propone romanzi dell’area mitteleuropea, affrontando spesso il tema del viaggio e del confine.

Anche la veste grafica è curata ed elegante: ad occuparsene è Enrico, che mostra la box con la precisione di un professionista e l’orgoglio guardingo di un prestigiatore che svela i suoi segreti.

Romanzi.it : la grafica della box
La scatola da collezione (Credit: Romanzi.it)

“Vedi? Il coperchio è diviso in due: dà spazio a immagini che evocano entrambi i romanzi, ma richiama anche la tematica del confine tanto cara a Keller. Ho cercato di esprimere il tema del dualismo che si trova nei romanzi della box attraverso illustrazioni dallo stile molto diverso tra loro”.

Per prenotare la seconda spedizione c’è tempo fino al 31 agosto: potete farlo sul sito di Romanzi.it.

Lettori curiosi e coraggiosi

Sul mercato editoriale italiano si pubblicano 86 mila titoli l’anno, e il 78,6% sono romanzi o saggi (dati Istat 2019): cifre incredibili, che rendono l’idea di quanto veloce sia il ricambio sugli scaffali. A dominare la scena, le grandi case editrici, da cui arriva l’80% dei titoli prodotti nel nostro paese e addirittura il 90% della tiratura. Sono aziende che immettono sul mercato una media di oltre 250 opere l’anno, arrivando ad una tiratura di oltre 600 mila copie.

Difficile conquistare attenzione per i romanzi di nicchia, difficile orientarsi in un panorama così vasto. A provarci, le piccole case editrici e soprattutto le librerie di quartiere: poco più di 2400 realtà da nord a sud che vanno alla ricerca di titoli di qualità pubblicati da editori indipendenti.

Romanzi.it sostiene questa tendenza, invitando chi legge a uscire dalla propria bolla e ad esplorare territori nuovi. Ci vuole curiosità. Ci vuole coraggio. Proprio per questo i due formati di scatola in abbonamento si rivolgono ai “Lettori curiosi” (due libri ogni due mesi) e ai “Lettori coraggiosi” (tre libri ogni due mesi).

Sono i cosiddetti “lettori forti“, quelli che leggono tra i 12 e i 20 libri l’anno. Secondo l’Istat, si tratta di circa il 15,6% dei lettori italiani (dati del 2019): un gruppo che sta diventando sempre più numeroso, con un trend di crescita superiore al 2% all’anno.

Romanzi.it si rivolge a loro, e in particolare a chi privilegia ancora il formato cartaceo. Quelli con il sorriso che si allarga quando, con un pacchetto tra le mani il giorno del loro compleanno, riconoscono la sagoma familiare e flessibile. Quelli dei piccoli riti: il rumore irripetibile di un libro che si apre per la prima volta, l’odore delle pagine, la scelta di un segnalibro adatto.

I risultati della prima box sono incoraggianti. Piovono commenti, complimenti, recensioni. “Chi ha ricevuto la scatola commenta scrivendo le stesse cose che avrei scritto io“, racconta Nicola. Vuol dire che la proposta ha colpito nel segno e che i quattro amici hanno studiato il loro target alla perfezione. Ma suggerisce anche qualcosa di più: Romanzi.it nasce per creare scambi e contaminazioni tra persone diverse che parlano una lingua comune. Quella dei libri.

A questo serviranno anche i gruppi di lettura online, che Laura sta organizzando e che in futuro coinvolgeranno anche le librerie che partecipano al progetto. “Per il momento sono undici in tutta Italia, scelte tra i nostri contatti o su suggerimento di qualcuno”, spiega lei. Aggiungendo che i librai si sono subito interessati al progetto, così come gli editori: “Sono persone molto preparate, ma anche disponibili e appassionate. E usano gli strumenti della comunicazione digitale con grande scioltezza“.

Tra i lettori che hanno scelto Romanzi.it ci sono anche diversi italiani che abitano all’estero: Londra, Bruxelles, Berlino. Si tratta soprattutto di expat, persone che si sono trasferite in un altro paese per studio o per lavoro. Avete presente il classico “pacco da giù” (o da su, a seconda dei casi)? Ecco, Romanzi.it è un pacco da giù pieno di libri. Stesso piacere della scoperta, stessa attesa del corriere, stessa domanda immediata: “Da cosa comincio?“.

Romanzi.it : la prima scatola
La box in abbonamento (Credit: Romanzi.it)

Come dicevamo, il progetto permette anche di acquistare una singola box alla volta. Un’ottima idea per un regalo, ma anche una possibilità da sfruttare in contesti diversi. Come quello delle imprese, ad esempio: Romanzi.it può diventare l’omaggio natalizio che dipendenti, collaboratori e clienti non si aspettano, oppure il regalo per gli ospiti di un evento aziendale.

“Immagino già una pausa pranzo tra colleghi in cui si discute di uno dei libri contenuti nella scatola”. Laura sorride: per lei e per i suoi compagni di avventura (lasciatemela usare, questa espressione così consumata, vi prego: stavolta calza a pennello) il libro avvicina le persone, fa scoprire nuovi mondi, spinge all’incontro.

Per questo, attraverso i gruppi di lettura e altre iniziative future, Romanzi.it vuole diventare una vera e propria community, con l’ambizione di non fermarsi al mondo online. In futuro le box a sorpresa arriveranno fisicamente nelle librerie partner del progetto e già si pensa alla possibilità di organizzare serate ed eventi.

Del resto, le librerie di quartiere lo fanno già: incontri con l’autore, gruppi di lettura, pomeriggi insoliti tra romanzi e cucina, piccole sorprese per i loro clienti. Sono le zone franche in fermento delle nostre città, gli spazi in cui si entra con il piacere di chi condivide una passione e si esce con la sensazione di tornare da un viaggio trascorso in chiacchere con i compagni di scompartimento. Lo spiega bene Nicola: “Le librerie indipendenti creano comunità, diventando un punto di riferimento e di incontro“. Per questo, il progetto ha deciso di sostenerle.

Toccare, scoprire, curiosare: sono questi i verbi di Romanzi.it. Fateli rotolare sulla lingua e chiudete gli occhi: non vi sembra di rivivere le vostre attese di bambini?

Link utili:

Indirizzo: Galleria Bortolotto 4, 30027 – San Donà di Piave (VE)

Sito web: https://romanzi.it/

Facebook: https://www.facebook.com/romanzi.it

Instagram: https://www.instagram.com/romanzi.it/

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCXiapVdT43ZD6w82RMicO2g

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *